Mobilità studentesca 2024-25

Requisiti di ammissione

Tutti possono manifestare il proprio interesse ad ospitare uno studente proveniente da un Paese europeo (disponibilità ad ospitare - allegato D.pdf), ma solo gli alunni che frequentano la classe seconda e terza possono partecipare alla procedura di selezione per la mobilità. 

Modalità di presentazione della domanda

Gli interessati devono consegnare alle responsabili del progetto (le prof.sse Ghiraldelli e Pisana) la  manifestazione di interesse studenti - allegato A.pdf  accompagnata da una lettera motivazionale, che dovrà essere non più lunga di 25-30 righe e contenere una presentazione del proprio profilo extrascolastico, delle proprie competenze relazionali e sociali, delle motivazioni a partecipare al progetto (ed eventualmente ad ospitare), della capacità di adattamento e dell’apertura alla diversità. 

Modalità di selezione e valutazione delle domande

Le candidature pervenute, complete degli allegati previsti, sono esaminate da una Commissione composta dalle due docenti responsabili del progetto e dalla psicologa della scuola, dott.ssa Stefania De Marco.

I partecipanti non dovranno avere materie insufficienti al momento della partenza.

Il punteggio è attribuito dalla Commissione secondo dei criteri di selezione al momento in attesa di approvazione da parte del Consiglio di Istituto che si riunisce il giorno 3/5/2024.

A parità di punteggio, ha la precedenza chi ha una situazione economica familiare meno abbiente (dichiarazione ISEE) e in caso di ulteriore parità di punteggio e di certificazione reddituale uguale si procederà andando a sorteggio alla presenza della Dirigente scolastica.

Al termine della valutazione delle domande presentate, la Commissione redige tre graduatorie (una per ciascuna mobilità prescelta) che saranno rese note alla comunità scolastica attraverso una circolare.

Nel caso in cui ci fossero delle rinunce da parte dei candidati selezionati si procederà all’assegnazione dei posti disponibili per scorrimento delle graduatorie.

In caso di sopravvenuta impossibilità a partecipare alla mobilità, il partecipante selezionato deve darne immediata comunicazione alle responsabili del progetto; in tal caso, la scuola pone a carico della famiglia del beneficiario eventuali oneri già sostenuti dall’istituto in nome e per conto del beneficiario. La scuola si riserva, in ogni caso, la facoltà insindacabile di annullare le attività di mobilità, per cause di forza maggiore, senza che i richiedenti possano avanzare pretese al riguardo.

Destinazioni

Le destinazioni delle mobilità variano di anno in anno e la scuola individua la meta più adatta per ogni studente. Durante il colloquio i partecipanti possono esprimere una preferenza, adeguatamente motivata, ma non hanno la possibilità di decidere il Paese ospitante.

Finanziamento

Agli studenti vincitori sono garantite l'accoglienza in una famiglia e una borsa di studio che copre le spese di viaggio, vitto e trasporto locale.

Dettagli di viaggio

Nel caso della mobilità di gruppo un accompagnatore è presente per l’intera durata del viaggio, mentre per quanto riguarda le mobilità individuali un docente accompagna il partecipante nella scuola ospitante, lo aiuta nell’inserimento e rientra in Italia. Ogni caso va valutato singolarmente, ma tendenzialmente il viaggio di ritorno del partecipante avviene in autonomia.

Riconoscimento dell'esperienza di studio all'estero

È possibile riconoscere l'esperienza all'estero come PCTO e in particolare vengono riconosciute 15 ore per la mobilità di gruppo, 20 per la mobilità individuale breve e 25 per la mobilità individuale lunga. A tal fine è necessario contattare la commissione PCTO della scuola per il riconoscimento dell'attività.

Inoltre il partecipante può indicare nel proprio E-Portfolio quali competenze ritiene di aver sviluppato tramite le attività svolte durante la mobilità all'estero.

Cosa fare al rientro

Nelle prime settimane successive al rientro dalla mobilità il partecipante:

  • trasmette, non appena disponibile, la documentazione rilasciata dalla scuola ospitante;
  • completa i compiti richiesti nel documento di valutazione delle competenze (competence assessment - allegato C.pdf) rispondendo alle domande indicate e preparando un Photo collage (entrambi da inviare alla mail erasmus@liceomodigliani.edu.it) e sostenendo un colloquio con le responsabili del progetto e i membri del  Consiglio di classe che desiderano partecipare;
  • compila e trasmette on-line il Rapporto Narrativo (EU-Survey) obbligatorio del programma Erasmus+;
  • affronta, se concordato prima della partenza, eventuali verifiche orali o scritte sui contenuti indicati dal Consiglio di classe di provenienza per le materie non oggetto di studio all’estero, secondo le modalità definite dal Consiglio di classe ai fini di un proficuo reinserimento.